.
Annunci online

  cercocasa Animali da adottare! (blog collettivo)
 
Diario
 


>>>> Ci trovi anche su Facebook...

Inserisci il tuo indirizzo email

Preview


 


Link:














Sfondi Desktop Gratis Vista  Windows Vista Foto Natura
Statistiche








Cercocasa intende unicamente promuovere
gli annunci dei volontari e delle associazioni
che vogliano aiutare gli animali in difficoltà.
Per quanto ci riguarda, tutte le adozioni
si intendono a titolo gratuito.
Cercocasa invita tutti i volontari
a far sottoscrivere agli adottanti
un
modulo d'adozione, a chiedere supporto
ad un'associazione animalista in loco,
e ad effettuare sempre controlli accurati
pre e post adozione che prevedano una visita
presso l'abitazione degli adottanti.
In ogni caso il blog di Cercocasa
non è responsabile in alcun modo
della gestione delle singole adozioni,
che avvengono a cura delle persone
che indicano i propri recapiti
come riferimenti da contattare.

Per qualunque segnalazione in proposito
scrivere a:
cercocasa.animali@yahoo.it .


31 dicembre 2015

Sempre x ricordare ...AIUTATE I RANDAGI NON SIATE INDIFFERENTI




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 31/12/2015 alle 7:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 dicembre 2015

Tiffany 4 anni. Micia di Benevento

foto di Lucia Franchini.


E' accudita in strada da una signora ma siccome ha graffiato gli infissi e rotto una zanzariera il marito ha minacciato di farla sparire.
Si affida sterilizzata e vaccinata al centro nord.
Per info Barbara 3470186913; Lucia 346-3223576




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 27/12/2015 alle 17:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


25 dicembre 2015

Micko arriva dalla perrera ovvero dall'inferno,ma adesso è qui sano e salvo che aspetta una mamma!

foto di Laura Fusi.

MICKO MASCHIO CASTRATO CIRCA 3 ANNI DOLCE E COCCOLONE
FIV e FELV negativo
Micko arriva dalla perrera ovvero dall'inferno,ma adesso è qui sano e salvo che aspetta una mamma!
In Italia chippati e dotati di passaporto europeo.
Si affidano in nord/centro Italia previo controllo preaffido e firma modulo.
EVENTO: https://www.facebook.com/events/144749465717097/
Per info e adozione: Vittoria 3386088448 (dopo le 19.30) vittoria.denatale84@gmail.com o Claudia 328/7717027 (dopo le 18)

Per chi volesse contribuire e salvare tante creature dalle perreras spagnole:
BONIFICO BANCARIO: intestato a "Associazione Una Zampa per la Spagna"
IBAN: IT38D0200832650000103086948
BIC: UNCRITM1263 (per bonifici dall'estero)
CONTO CORRENTE POSTALE intestato a ASSOCIAZIONE UNA ZAMPA PER LA SPAGNA ONLUS - n 1024162214 IBAN IT 61 F 07601 01600 001024162214
POSTEPAY: 4023600599057884 intestata a Claudia Conte
Codice Fiscale CNTCLD84R41F205V
PAYPAL: unazampaperlaspagna@libero.it
Per donarci il vostro 5 x 1000 :Associazione Una Zampa per la Spagna Onlus -
Codice Fiscale 97663530158




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 25/12/2015 alle 11:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 dicembre 2015

IO BOICOTTO TELETHON




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 22/12/2015 alle 11:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 dicembre 2015

Basta Telethon, basta vivisezione sperimentazione animale




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 15/12/2015 alle 17:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 dicembre 2015

SPERIMENTAZIONE ANIMALE: UNA TRUFFA AI DANNI DEI PAZIENTI


Il tema della sperimentazione animale è ormai da qualche tempo uscito dal circuito animalista e ha stimolato l’opinione pubblica a interrogarsi sulla sua liceità etica e utilità scientifica. In
altre parole, la società civile si sta domandando se l’uccisione degli animali nei laboratori di ricerca sia una pratica eticamente accettabile nel 2015 e se i dati che si ottengono possano essere estrapolati alla nostra specie e quindi risultare utili per il progresso scientifico.

l costante aumento degli animali uccisi nei laboratori di ricerca in Svizzera, il caso dell’allevamento Green Hill in Italia, dove erano fatti nascere migliaia di cani beagle in assoluto spregio delle leggi vigenti e la successiva chiusura e, infine, l’approvazione della nuova Direttiva Europea riguardante la sperimentazione animale con la successiva iniziativa “Stop Vivisection”, sono stati gli
eventi che hanno fatto da cassa di risonanza in tutta Europa su questo tema.

Il dibattito è stato, però, intenzionalmente polarizzato sul
confronto tra gli animalisti e la parte della comunità scien-
tifica favorevole alla sperimentazione animale, trascurando
quanti sono contrari per motivi scientifici.

La gente invece dovrebbe sapere che non solo gli animali-
sti, ma anche una sempre più consistente parte della co-
munità scientifica chiede con forza un cambiamento nella
ricerca che bandisca i test sugli animali e sponsorizzi le tec-
nologie più avanzate e maggiormente affidabili.

A tale scopo sono nate varie associazioni di laureati in
materie scientifiche in tutto il mondo che chiedono questo cambiamento basandosi su analisi scientifiche, l’ultima delle quali in Italia è stata OSA (Oltre la Sperimentazione Animale).

Le successive dieci domande possono aiutare chi non ha
mai riflettuto sull’affidabilità della sperimentazione animale, ma l’ha accettata come un dogma o un dato di fatto.

Se la sperimentazione animale poggiasse su basi scientifi-
che perché:

1. esistono farmaci ad uso umano e farmaci ad uso veterinario?

2. I ricercatori non vogliono che si avvii un processo di validazione dei modelli animali?

3. Sono stai creati animali modificati geneticamente e quindi umanizzati?

4. Dopo la sperimentazione sugli animali bisogna obbligatoriamente sperimentare anche sugli esseri umani?

5. È praticamente impossibile entrare nei laboratori?

6. Oltre il 50% dei farmaci presenta gravi reazioni avverse
dopo la commercializzazione?

7. Impieghiamo prevalentemente roditori anche se sono
animali lontani da noi da un punto di vista evolutivo?

8. Si studiano le malattie croniche e degenerative nei roditori che vivono solo 2-3 anni?

9. Si studiano le malattie della mente negli animali che
non parlano?

10. Farmaci tossici negli animali sono stati lo stesso commercializzati?

Come medico ritengo che la ricerca scientifica possa da
subito contare su metodi molto più efficaci e i malati debbano non essere più presi in giro,spacciando per affidabile qualcosa che poteva esserlo solo nei secoli passati.

DOTT. STEFANO CAGNO
DIRIGENTE MEDICO OSPEDALIERO

Rivista Atra,"Orizzonti" n° 142,Pagina 7
http://www.atra.info/images/pdforizzonti/145_ITA_web.pdf

foto di Italia    SENZA    Vivisezione      Emilia-Romagna.




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 14/12/2015 alle 16:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 dicembre 2015

Aggiornamenti micio gettato nella calce

foto di Antonella Brunetti.
foto di Antonella Brunetti.
Per Info 3471704189 Micetti di Brindisi-


È stato tosato e idratato, all'interno della bocca c'erano più zone ricoperte di idropittura che non gli consentivano di alimentarsi, il contorno della mucosa orale è ustionato tant'è che persiste scialorrea, diverse zone del corpo come le zampe,il collo e parti del dorso sono lesionate. Probabilmente è un gatto abbandonato perché troppi comportamenti lasciano pensare ad un prolungato contatto con l'uomo.
Boldino è stato ribattezzato Charlie perché è una femmina, una bellissima gatta rossa , negativa alla fiv e alla felv.
Per Info 3471704189 Micetti di Brindisi- Felini di Puglia Antonella Brunetti o messaggio privato Rita Pinotti




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 12/12/2015 alle 21:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


4 dicembre 2015

La fabbrica dei cuccioli - Innocenti, Puricelli


newsletter
03/12/2015

Le loro madri vengono costrette a partorire almeno quattro volte l’anno. Sono le fattrici che, come una catena di produzione, mettono al mondo cuccioli di razza che vanno ad alimentare un traffico internazionale i cui numeri stanno diventando sempre più impressionanti: nel 2013 e 2014 in Italia sono stati sequestrati 2630 cuccioli di cani in 10 operazioni condotte dalle forze dell’ordine, principalmente Guardia di Finanza e Corpo Forestale. Cuccioli che se fossero arrivati a destinazione, avrebbero fruttato circa 1,8 milioni di euro. E questi sono solo quelli che sono stati intercettati. 

 

Un business clamoroso che vede le basi principali nei Paesi dell’Est. Ed è proprio questo mercato, quei Paesi che le autrici del libro “La fabbrica dei cuccioli” (ed. Sonda) hanno indagato dando un quadro dettagliato di un fenomeno malavitoso sempre più attivo. 

 

Ilaria Innocenti, Responsabile LAV Settore Cani e Gatti, e la giornalista Macri Puricelli raccontano come questi cuccioli vengono strappati alle loro madri quando hanno solo 30-40 giorni di vita, prima che possano crearsi sistemi immunitari propri e che vengano fatte loro le corrette profilassi. Lì inizia il loro incubo: caricati in scatole, gabbie, borsoni, finti doppifondi, bagagliai, viaggiano anche per 48 ore senza ricevere acqua o cibo. Spesso vengono drogati perché non si facciano sentire ai controlli. I trafficanti si preoccupano solo che non muoiano, perché per loro sarebbe un mancato guadagno. Una volta acquistati, i nuovi proprietari si trovano spesso poi a dover convivere con animali non sani, sofferenti e deboli.  

 

E il ruolo dei compratori è il lato meno oscuro, ma che passa troppo spesso in second’ordine. Se non ci fossero persone disposte a pagare per un cane, questo traffico internazionale non verrebbe alimentato. “L’amore non si compra” c’è scritto sulla copertina del libro, e chi decide di aprire le proprie porte a un quattrozampe se lo dimentica. Il libro esce in questi giorni anche per sottolineare che un cane non è un regalo da fare a Natale, non è un giocattolo, ma è un componente della famiglia da scegliere al di là della razza. Ci sono migliaia di quattrozampe nei rifugi italiani che trascorrono la loro vita dentro una gabbia senza mai conoscere l’amore di una famiglia. Molte persone cercano i cuccioli e questo i trafficanti lo sanno. Eppure, al di là di questo business illegale, prendere un cane adulto significa avere molte più certezze rispetto a un cucciolo: l’animale adulto ha già un carattere formato, che gli operatori dei canili conoscono bene e che sanno consigliare alle famiglie adatte. Leggere questo libro è uno strumento utile per non poter dire “non lo sapevo”, adottare un cane in un canile è una scelta di vita di cui non ci si pente mai.  

 

Titolo: La fabbrica dei cuccioli  

Autori: Ilaria Innocenti e Macri Puricelli  

Anno: 2015  

Pagine: 93  

Edizione: Sonda  

Prezzo: 12,00 euro  

 

twitter@fulviocerutti 

 

Il libro verrà presentato in anteprima nazionale, mercoledì 9 dicembre 2015 dalle 15,30 alle 17,30 a Roma presso il Salone della SIOI - Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale - Piazza di San Marco 51 (Roma, zona Piazza Venezia).  

Alla conferenza di presentazione, ospitata dal Presidente della SIOI Franco Frattini e introdotta dal Presidente LAV Gianluca Felicetti, interverranno le autrici del libro Ilaria Innocenti e Macri Puricelli, Licia Colò, conduttrice tv e autrice dell’introduzione al libro, e il direttore di Eurogroup for Animals (Bruxelles), Reineke Hameleers, che presenterà la campagna europea #ProtectOurPets, per ottenere una Legislazione UE a tutela di cani e gatti. 

 




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 4/12/2015 alle 14:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 dicembre 2015

gli hanno strappato le unghie .......cerca tanto amore ha solo 4 mesi !
























ROMA
Massima condivisione per favore!!!
IL MALE.
Sabato vi ho detto di aver conosciuto il bene, quello vero, puro, ma....vi ho detto di aver conosciuto anche il male e come promesso, sono quì per raccontarvelo.
Sabato in gattile, arriva una macchina con a bordo due donne, che ci comunicano di avere trovato un povero micio, dolorante ma, che non sanno di preciso cos'abbia, sicuramente qualcosa alle zampette. Gli spieghiamo che, purtroppo, non siamo un canile comunale e che non possiamo accoglierlo, ma che devono portarlo da un veterinario o in una clinica, le donne, di tutta risposta, ci dicono di essere state già in un altro canile, e persino dai vigili ma che hanno sempre ricevuto la stessa risposta, quindi, non avendo loro soldi e avendo un gatto "difficile" non possono proprio tenerlo, quindi, lo rimetteranno esattamente dove l'hanno trovato, Quelle parole, ci colpiscono in pieno petto e chi più, chi meno, riusciamo a mantenere una calma apparente, le mandiamo via e decidiamo di prendere il gatto. Ci accorgiamo subito di una cosa sconcertante, Balto, NON HA PIU' NEMMENO UN UNGHIA. L'idea che mi passa per la testa, è che gli siano state strappate, tutte, ma cerco di farmela passare per non mettermi a piangere. Lui ringhia, come un vero e proprio cane, per colpa del dolore, quindi la prima cosa che facciamo è fargli una puntura di antidolorifico e una di antinfiammatorio e sembra che si calmi un pochino, ma guai anche solo a tentare di sfiorargli le zampine, DAVVERO TROPPO DOLORE.
Lo rifocilliamo, gli prepariamo un box "soffice" e nonostante le millemila cose da fare, torniamo a controllarlo ogni 3x2. Mi colpisce subito una cosa, oltre il suo sguardo estremamente dolorante, il fatto che, probabilmente, non dorma da giorni, visto che, appena il dolore si placa un attimo, si addormenta in piedi...poi gli prendono dei dolori atroci, si siede sul sederotto e allunga le zampotte dietro.
Balto ha solo 4 mesi e mezzo e come ci conferma oggi la veterinaria, non è nessuna patologia delle unghie, visto il sanugue presente sul pelo, ormai secco, c'è stato un evento traumatico. Pensiamo allora al fatto che si sia potuto staccare le unghie raschiando qualcosa per potersi salvare, ma ci accorgiamo che i polpastrelli sono PERFETTAMENTE INTATTI, quindi, la risposta rimane solamente una...QUALCHE PEZZO DI MERDA (scusate per il pezzo) SI E' DIVERTITO....e gli ha probabilmente tolto 20 unghie..non chiedetemi come, io non riesco nemmeno a pensarci.
Nonostate questo è dolcissimo, quando ci avviciniamo e lo accarezziamo, fa le fusa e tenta anche di fare la pasta, ma il dolore è talmente tanto, che ringhia...
Mi spiegate come si può? Mi spiegate cosa passa nella testa delle persone? Mi spiegate come si possa guardare negli occhi un essere indifeso e fargli quello che gli hanno fatto?
Personalmente, auguro a questa o queste persona/a, il dolore di Balto, ma QUADRUPLICATO!

Balto cerca casa, ma soprattutto, cerca AMORE...ne ha tanto bisogno.
Vi chiedo di condividere tutto l'album e non solamente la foto dove siete taggati...
GRAZIE!

PER INFO:
SONIA 3393501334
VALENTINA 3395368914
ADOTTIAMO IN TUTTO IL CENTRO-NORD ITALIA
CONTROLLI PRE E POST AFFIDO
BALCONI IN SICUREZZA
VALUTIAMO LA SICUREZZA DEI GIARDINI




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 2/12/2015 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     novembre        gennaio
 

 rubriche

Diario
Cani
Cani taglia piccola
Cani taglia media
Cani taglia grande
Gatti
Gatti pelo corto
Gatti pelo lungo
LAZIO
LOMBARDIA
Altre specie
***Cercasi passaggi
***Offresi passaggi
FINALMENTE ADOTTATI!!!
*Persi o rubati
*Adozioni del cuore: casi difficili, animali disabili*
Bull, molossoidi
Cucciolissimi
**HELP
Deceduti :(
Adozioni del cuore: anziani
*****Iniziative
Video
Intermezzi
Dog e cat sitter disponibili

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

*CERCOCASA cerca blogger: animali.cercocasa@gmail.com
*
*
Scarica il modulo d'adozione da far firmare
ADOTTA (anche a distanza) UN CANE DI PORTO EMPEDOCLE!
*
ANIMALI E DIRITTI network
CERCOCASA network

Attenti ai traffici di animali (vedi il TG2)!
Ecco che cosa accade a un cane abbandonato

*LINK AMICI*
Daniela Condemi
LAV
Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Il Vagabondo
La Cincia
Aiuta i molossi
Cinofili Marilù Onlus
Centro cinofilo Eldorado
Giorgio Panariello
Il blog di Oscar Grazioli
Il Ficcanaso Tv
Tocqueville
LiberaliperIsraele
Hurricane_53
AnimalinlineA

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom